Piante secolari dal tronco contorto e dalla breve chioma, cui si sono aggiunti negli anni esemplari giovani, per un numero complessivo di 1500 alberi, principalmente del cultivar Nocellara etnea, in minor parte di Moresca, di Biancolilla, di Tonda Iblea.
Dal 2009 l’azienda provvede in loco alla molitura, secondo la tecnica dell’estrazione a freddo, al fine di ridurre al minimo il tempo che intercorre tra la raccolta, a mano come tradizione vuole, e la spremitura del frutto.
Il prodotto finale è l’olio extravergine d’oliva DOP Monte Etna, Na stizza di suli , voce dialettale per una goccia di sole, commercializzato in diversi formati, dalla bustina monodose al contenitore in latta o in PET da cinque litri.